Si scrive Pubblico, si legge Magico

Già, è il principio che va per “La” maggiore e credo non se ne esca fintanto che qualcuno non si metta a rompere gli zebedei come deve…sul concetto.

Perché se prendi l’ambito locale, Isola della Scala dove vivo, c’è chi si spaventa perché una Casa di Riposo è servita a rubare soldi dei cittadini…e poi ricorda che l’istituto deve essere pubblico. E può esserlo, ma si intende che non debba essere ASP, non debba cioè allo stesso concernere il pareggio di bilancio, perché magari se serve interviene la Regione o lo Stato o il Vescovo…ci metto il Vescovo perché chiedere è sempre lecito.

Se ti guazzabugli nell’ambito nazionale, allora si parla di Roma, una capitale fallita e non commissariata, caduta nello scandalo di “Mafia Capitale”, dove il centro destra, reo a quanto pare di aver messo le mani in pasta per primo nell’ambito della corruzione, chiede le dimissioni di Marino, centro sinistra non pervenuto(tra l’altro, siete convinti che il quasi 84% di assenteisti caduti in malattia tra i vigili urbani a S Silvestro non c’entri nulla sulla vicenda??? Mah!!!)

Se ti addentri nella politica internazionale-e stavolta non parlo della Russia- sembra dovere che i cattifi Teteschi ci diano una mano, perché a loro conviene, a quanto pare e a nostro dire. Del resto i soldi che ci hanno dato finora li abbiamo sempre spesi molto bene giusto???

In tutte queste tre questioni c’è sempre una costante. Nessuna delle parti in causa-fatta eccezione per i tedeschi, che in questo caso sono abbastanza chiari- chiariscono COSA hanno intenzione loro di fare in prima battuta per risolvere il problema. Sembra che abbiano fatto già abbastanza o che in qualche modo più di così non possano agire.

Bugie.

Cittadini che si lamentano perché non hanno capito i conti che il Commissario Rugolo ha fatto..ho visto solo i dipendenti, diretti interessati. Il paese se ne frega.

Romani inviperiti, o leghisti inviperiti, o cittadini semplicemente italiani che facciano un sit-in con digiuno forzato …per richiedere dove vanno a finire i soldi per salvare l’amministrazione capitolina o le associazioni per gli immigrati…non ne vedo. Nemmeno raccolta di firme per una responsabilità dei vigili, o qualcuno che qui in Veneto-perché non voglio fare dei torti a nessuno- faccia i conti della serva sul caso MOSE. Ci pensa la Magistratura, dicono…ma ci sono aspetti morali che andrebbero indagati.

No no no…nulla di questo. Il terzo argomento è quello più gettonato perché i tedeschi in fondo sono aldilà delle Alpi.

E allora se la leggi in questo modo, capisci che non è chiaro cosa sia il Pubblico, in Italia. Uno potrebbe chiedermi cosa c’entra: c’entra eccome.

Il pubblico, in tutti i casi, è visto come un qualcosa di esterno che ti aiuta per la tua situazione.

La Germania(dico così ma è l’UE…sto nell’immaginario collettivo) deve aiutarci perché da soli non ce la facciamo. Paghi i nostri debiti, in fondo noi abbiamo fatto del nostro meglio!!!…. Fosse anche vero, che non lo è…ma non è l’argomento di oggi, non sarebbe comunque scontato che qualcuno debba darci una mano. Non si capisce il perché, o, se proprio qualcuno vuole giustificare questo intervento nell’ambito di un quadro comunitario, dovrebbe almeno riconoscere che il comune interesse è volto a far funzionare il sistema economico e quindi che dobbiamo toccare il nostro. Compreso, soprattutto, un sistema pensionistico vecchio, ancora prevalentemente calcolato su sistema retributivo, che i giovani italiani non possono sostenere matematicamente e di cui non ha senso che stranieri, senza alcuna voce in capitolo su decisioni economiche e politiche del nostro paese, debba sostenere. Il Bene Comune è a quanto pare a spese di altri.

Lo è anche in ambito locale. La Casa di Riposo non deve essere cooperativizzata?? Giammai!!! La vita degli anziani, questo è davvero fuori discussione, non è un semplice conto economico, ed è giusto che chi debba far uso dell’Istituto abbia le sue garanzie di funzionamento ed efficienza. Mi verrebbe da rispondere che in paesi come la Romania,o (molto)peggio ancora la Cecenia…non avendo strutture così avanzate si sono sempre arrangiati con le famiglie: non è forse il caso di coinvolgere prima tutta la comunità in una sua inderogabile responsabilità di assistenza verso chi ha messo alla luce il presente?? Magari coinvolgendo associazioni, insistendo perché un contributo locale sia dedicato alla gestione degli anziani…UTOPIA, a quanto pare. Meglio dire che ci pensi lo Stato.

A proposito di pubblico…a Roma di pubblico vi era solo l’influenza dei vigili, che si sono tutti ammalati lo stesso giorno, e i soldi pubblici spesi in bustarelle e cortesie..

Tutto ciò che è pubblico NON è meglio di nulla. Però è MAGICO perché risolve ogni discussione…ci penseranno altri, è dovere di altri. Gli altri sta per tutti, i tutti saremmo anche noi.

Dettaglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...