Se è Pubblico può anche rubare, se è Privato, NO!!!

Cioè: è il consiglio comunale di Isola della Scala che lo fa intendere!!! 🙂 Nella seduta del 22 dicembreeee!!! E buon Natale…
Cito dal sito di Franco Bonfante, vice presidente del consiglio regionale del Veneto, preoccupato per una “svendita” della Casa di Riposo…

Va detto che il Bonfante si preoccupa perché vorrebbe che si attivasse un tavolo di concertazione con le organizzazioni sindacali e le famiglie utenti, come richiesto da tutti alla regione da settembre.

Ma il consiglio comunale di Isola a dicembre va ben oltre. Lui può.

La richiesta di costituire una commissione di concertazione è stata ribadita all’unanimità dal consiglio comunale del 22 dicembre scorso, con la proposta di

privilegiare il mantenimento della natura pubblica della casa di riposo, avviando ove possibile, una attenta ricognizione a livello regionale di analoghe istituzioni pubbliche interessate alla sua acquisizione…si presuppone che che la ricognizione la faccia qualcuno in regione(Giorgetti, Bonfante o l’assessore preposto Davide Bendinelli). “In caso di esito negativo-CIOE’ LA REGIONE STESSA O LO STESSO ENTE PUBBLICO TEME DI RIMETTERCI, interpretazione alquanto logica e qualora si rendesse necessario avviare una gara aperta anche al ‘privato’PRIVATO TRA VIRGOLETTE, SE NO QUALCUNO DENUNCIA PER BESTEMMIA (e facciamoci il segno della Santa Croce..mentre lo diciamo)…

SOLO ALLORA…solo se non troviamo qualcuno legato alla natura pubblica che non voglia o non possa FARE COME GLI PARE, allora:

disporre affinché la commissione possa concertare preliminarmente i criteri di gara per favorire indici di qualità gestionale, tutela contrattuale del personale dipendente e territorialità”.

SOLO ALLORA!!!!…se invece la natura pubblica è garantita, gli indici di qualità gestionale NON sono necessari.

Inutile indagare sul perché..

a) Perché solo se è di natura pubblica esiste un contratto collettivo nazionale di lavoro?(che poi NON VALE UN FICO SECCO se non ti pagano i contributi INPS come è successo.ma va bene così)

b) Perché tanto poi i controlli si fanno a Babbo Morto??? Perché la cosa che i difensori strenui del principio non dicono è che lo scandalo isolano è nato perché il debito INPS ha superato il mezzo milione e qualcuno, magari un pesce piccolo, da Verona ha mandato la lettera al Presidente della Albertini e non al Direttore Generale.

Se non fosse successo questo, i controlli stabiliti dalla legge regionale non erano ancora partiti!!! Quindi è Lapalissiano che la Regione NON è in grado di CONTROLLARE ADEGUATAMENTE l’operato dell’IPAB in oggetto!!!

c) Perché un qualche amico di qualcuno che lavora in regione o che è consigliere regionale, e che gestisce una Casa di Riposo come Direttore si trova sempre???
Sono qualunquista? Scusate…ma come diceva il buon Andreotti “A pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca sempre!”

Perché …PABLICC IS BETTER DEN PRAIVATT???

Io NON SONO per il privato a favore del pubblico nella gestione di una Casa di Riposo. E nemmeno il contrario. Ma per cortesia, finiamola con questa farsa, teatrino di BASSA lega, sulla “natura privilegiata” di come dovrebbe essere l’ente… quando porre i criteri gestionali e di qualità del servizio erogato dovrebbe essere IL principio BASILARE con cui assegnare questo delicata funzione sociale, garantita dalla Costituzione, per la quale i componenti del Consiglio Comunale sanno essere irrilevante la natura.

A meno che non abbia ragione “L’Arena” di oggi: “Il timore è che arrivi ad Isola della Scala qualche cooperativa con una forte liquidità, e che poi faccia diventare soci i lavoratori con contratti da pochi euro al mese…”

E’ un falso problema. Perché i criteri di una gara li decide l’ente pubblico, in questo caso la regione, per cui di cosa stiamo parlando? Non confondiamo il servizio da erogarsi con il rispetto per i dipendenti, due nodi certo importanti, ma ben differenti…

Annunci

2 risposte a “Se è Pubblico può anche rubare, se è Privato, NO!!!

  1. Esempio di due pesi e due misure del pubblico vs privato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...